Diritti

16.05.2024
ore 10:00

Un palestinese in piedi accanto a una perdita di liquami e rifiuti vicino alle tende per gli sfollati interni in un campo temporaneo nel campo di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, 26 aprile 2024. Dal 7 ottobre 2023, fino a 1,7 milioni di persone, ovvero più del 75% della popolazione, sono state sfollate in tutta la Striscia di Gaza, alcune più di una volta, in cerca di sicurezza, secondo l'Agenzia delle Nazioni Unite per il Soccorso e l'Occupazione dei Rifugiati Palestinesi nel Vicino Oriente (Unrwa). 

Unrwa: 450.000 palestinesi sfollati con la forza da Rafah

L’entroterra è ormai una “città fantasma”, dicono le Nazioni Unite, mentre gli attacchi aerei lanciati da Israele continuano a colpire il nord e il sud di Gaza. “Le persone affrontano costante stanchezza, fame e paura”, avverte l’agenzia Onu

di Chiara Manetti 3 min lettura


16.05.2024
ore 07:00

Una partecipante a una manifestazione a Parigi contro la violenza di genere

Francia, MeToo: 147 personaggi pubblici chiedono una legge contro la violenza sessuale

La petizione pubblicata su Le Monde per l’istituzione di una norma organica contro gli abusi di genere è stata firmata da oltre 26.000 persone. Nel 2022 il tasso di rigetto delle denunce per stupro era del 94%: nel 2016, dell’86%

di Costanza Giannelli 4 min lettura


15.05.2024
ore 20:00

“Fuori dalla bolla”: al via la 14° edizione del WeWorld Festival

La rassegna si terrà dal 17 al 19 maggio 2024 al BASE Milano. In programma ci sono talk, performance, mostre e film sulla condizione femminile e la lotta agli stereotipi di genere

di Chiara Manetti 4 min lettura


15.05.2024
ore 17:00

EPA/DAVID MDZINARISHVILI  

Georgia, legge “influenza straniera”: dopo il voto esplodono le proteste

Ong e media che ricevono almeno il 20% dei finanziamenti da altri Paesi dovranno dichiarare di “fare gli interessi di una potenza” estera. La presidente Zourabichvili ha promesso che non firmerà il provvedimento, ma il veto può essere annullato da una maggioranza parlamentare

di Alice Dominese 2 min lettura


15.05.2024
ore 15:00

Una piccola e media impresa su tre ha una visione problematica della maternità

Fondazione Gi Group e Gi Group Holding, in collaborazione con Valore D, mostrano come il 60,3% delle grandi aziende sia impegnato in attività di informazione sull’esistenza del congedo di paternità obbligatorio (contro il 46,7% delle Pmi). È abbastanza?

di Chiara Manetti 5 min lettura


15.05.2024
ore 13:00

Uk: i parti “strazianti” delle donne su cui gli ospedali hanno taciuto

Secondo l’indagine del Parlamento britannico sui “traumi alla nascita”, che ha raccolto oltre 1.300 testimonianze, le pazienti sono state vittime di negligenze e abusi per “errori e fallimenti” degli operatori sanitari

di Costanza Giannelli 6 min lettura


15.05.2024
ore 10:10

Ue: le persone Lgbtq+ subiscono più aggressioni rispetto al 2019

Nonostante le vittime lesbiche, gay, bisessuali, transgender, intersessuali e queer di discriminazione siano in calo (-6%), oltre 1 cittadino su 10 ha subito un attacco fisico negli ultimi 5 anni; cresce poi il bullismo a scuola. I dati dell’Agenzia Europea per i diritti fondamentali

di Alice Dominese 3 min lettura


14.05.2024
ore 17:00

Qual è l’impatto dei cibi ultraprocessati sulla salute?

Dalla metà degli anni ‘90 alcuni ricercatori internazionali hanno analizzato il rapporto tra consumo di alimenti industriali (ricchi di zuccheri, grassi e additivi), obesità e patologie varie. Non tutti i Paesi, però, raccomandano di evitarli

di Elisabetta Beretta 5 min lettura


14.05.2024
ore 13:00

Amnesty International: gli studenti cinesi sono sotto sorveglianza

Il rapporto On my campus, I am afraid rivela una campagna di repressione transnazionale nelle università straniere. Le autorità di Pechino cercano di impedire il coinvolgimento in questioni “delicate” o politiche

di Chiara Manetti 4 min lettura


14.05.2024
ore 07:00

Ente nazionale per l’aviazione civile: divieto per gli aerei delle Ong di monitorare il Mediterraneo

L’Enac sostiene che l’obiettivo del provvedimento sia “contrastare l’immigrazione irregolare”; per l’organizzazione Sea-Watch è un tentativo di impedire di documentare le violazioni dei diritti umani in mare

di Alice Dominese 2 min lettura