Ambiente

ROM-E torna a Roma (con tante novità)

Per il terzo anno consecutivo, dal 6 all’8 ottobre 2023 il Festival della Sostenibilità approda nella capitale. Coinvolgendo la città in un’esperienza dedicata alla salvaguardia ambientale e al futuro sostenibile
Credit:

Juice  

Tempo di lettura 4 min lettura
30 settembre 2023 Aggiornato alle 20:00

Per il terzo anno consecutivo, ROM-E, il festival dedicato alla sostenibilità, farà vibrare il cuore di Roma con iniziative innovative e proposte che puntano a creare un futuro più verde e sostenibile.

Dal 6 all’8 ottobre, infatti, la città eterna si trasformerà in un palcoscenico per le idee più avanzate in campo ambientale, con eventi che coinvolgeranno diverse zone del centro di Roma, tra cui Piazza Mignanelli, Largo dei Lombardi, Via del Corso ma anche Viale delle Magnolie a Villa Borghese e Ponte Milvio.

Sostenibilità al centro

Rom-E, giunto alla sua terza edizione, è ormai diventato un appuntamento imperdibile per tutti coloro che desiderano conoscere e partecipare a iniziative innovative volute per preservare l’ambiente e plasmare un futuro sostenibile.

Il 6 ottobre il festival sarà inaugurato dal convegno ROM-E Talk: un percorso verso la sostenibilità presso la Casa del Cinema a Villa Borghese, a pochi passi dalle zone di esposizione dell’evento. I temi affrontati includeranno gli investimenti delle aziende in sostenibilità, lo sviluppo sostenibile e l’energia del futuro, la transizione della mobilità, l’importanza dei giovani nell’ambito ambientale e il connubio tra sport e sostenibilità.

Si proseguirà poi il 7 e l’8 ottobre con l’esposizione Green nel centro di Roma: in queste due giornate il cuore della capitale si trasformerà in una straordinaria esposizione dedicata alla sostenibilità, con aziende che presenteranno iniziative e soluzioni all’avanguardia per affrontare le sfide ambientali attuali.

L’evento includerà anche una mostra di mezzi elettrici con la possibilità di test drive, con Piazza Bucarest come hub per le provo delle auto. Ma sarà anche un’occasione per cittadini, aziende, istituzioni e studenti di scoprire prodotti e servizi innovativi, progetti sostenibili e idee creative che stanno plasmando il futuro.

Ma non mancherà anche l’intrattenimento: ROM-E, oltre a essere un’esperienza informativa, offre anche svago: gli Psycodrummers, con le loro percussioni su strumenti ottenuti da materiali di scarto, e il progetto “Io gioco ovunque”, che propone giochi di legno artigianali con materiali naturali, saranno solo alcune delle iniziative presenti.

Inoltre, l’installazione Pedal Power permetterà ai visitatori di trasformare l’energia cinetica generata pedalando in energia elettrica, offrendo la possibilità di ricaricare dispositivi come smartphone.

Aldo Reali, amministratore delegato di Sport Network, ha dichiarato: «La terza edizione di ROM-E rappresenta un’opportunità unica per riflettere sull’importanza di proteggere il nostro Pianeta e per scoprire le molteplici soluzioni che le aziende stanno sviluppando per un futuro più sostenibile. Un percorso esclusivo che offre ai nostri clienti l’opportunità di raccontarsi in questa chiave in un contesto ufficiale e autorevole».

ROM-E vanta il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e di Roma Capitale, nonché il supporto dell’Assessorato Agricoltura, Ambiente e ciclo dei rifiuti, che fornirà il verde per l’allestimento dell’evento. Gli Assessorati Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda e alla Mobilità si sono uniti al sostegno di ROM-E. L’evento gode anche del patrocinio dell’Università La Sapienza di Roma e di Earth Day, che modererà il panel “Giovani e Ambiente” nell’apertura del convegno.

Questa terza edizione, inoltre conta su numerosi partner e media partner che condividono la sua missione di sostenibilità. Media come LifeGate, La Svolta, Renewable Matter, Auto, Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport contribuiranno attivamente a diffondere l’importanza della sostenibilità e dell’evento. Inoltre, Rds 100% Grandi Successi sarà la radio ufficiale di ROM-E e coinvolgerà i suoi 5 milioni di ascoltatori nella causa della sostenibilità.

Leggi anche
I produttori hanno lanciato il Manifesto per la musica sostenibile
Iniziative
di Riccardo Liguori 3 min lettura
best practice
di Redazione 3 min lettura