Futuro

Il turismo spaziale diventa realtà

Appuntamento tra il 27 e il 30 giugno per il primo volo di Virgin Galactic. Un test che, con 4 italiani a bordo, inaugurerà il programma di voli spaziali commerciali: 800 i biglietti già venduti nel mondo
Credit: RDNE Stock project
Tempo di lettura 4 min lettura
21 giugno 2023 Aggiornato alle 15:00

Benvenuti sul volo Galactic01 destinazione spazio, siete pregati di prendere posto: il decollo è previsto in pochi minuti.

Abbiamo immaginato più o meno così l’annuncio di quello che sarà ufficialmente il primo volo spaziale commerciale. Sì, hai capito bene: entro la fine del mese viaggiare nello spazio potrebbe non essere più qualcosa di irrealizzabile.

Lo ha annunciato Virgin Galactic, la società di turismo spaziale fondata nel 2004 dal magnate Richard Branson, che lancerà il suo primo volo commerciale e che ha preso il nome di Galactic 01- entro la prossima settimana, in una finestra di lancio che oscilla dal 27 al 30 giugno.

Il volo sarà un suborbitale - è il primo ufficiale dopo l’ultimo test effettuato con l’aereo a razzo Unity che, con a bordo 2 piloti e 4 passeggeri, ha sorvolato il deserto del New Mexico negli Stati Uniti fino ai confini dello spazio ed è stato descritto dalla società di Branson come una missione di ricerca scientifica che trasporterà nello spazio 3 membri dell’equipaggio dell’Aeronautica Militare Italiana e del Cnr (Consiglio Nazionale delle Ricerche d’Italia) per condurre ricerche sulla microgravità oltre a numerosi esperimenti di natura medica, di fisica dei fluidi e di fisiologia.

Massima riservatezza, per il momento, sui nomi dell’equipaggio italiano chiamato a compiere una missione che potrebbe portare a una svolta l’impresa del turismo spaziale, ma nel video ufficiale diffuso dalla Virgin Galactic per annunciare la notizia dell’imminente volo, compaiono le immagini del tenente colonnello medico Angelo Landolfi e del colonnello e ingegnere Walter Villadei (entrambi appartenenti all’Aeronautica militare) e dell’ingegner Pantaleone Carlucci (del Cnr).

I 3 erano già stati selezionati dalla società per il volo che era previsto per l’autunno del 2021 e che fu poi rimandato a causa di problemi tecnici che costrinsero l’azienda a una pausa forzata di quasi 2 anni.

Al loro fianco, in questa nuova occasione speciale, ci potrebbe essere Lucia Paciucci, ingegnere per l’Ambiente e il Territorio del Cnr, anche lei presente nel video annuncio della società.

Il volo previsto per la prossima settimana sarà un vero e proprio test per il futuro del turismo spaziale: in quest’occasione, il velivolo di Virgin Galactic WhiteKnight partirà dallo Spaceport America (New Mexico) e, raggiunta una quota di 15.000 metri, sgancerà la navetta SpaceShip Two, Vss Unity.

Una volta lasciato il velivolo-madre, Unity accenderà il suo motore a razzo dopo cinque secondi di volo libero, compiendo un’ascesa precisa e controllata verso la parte alta dell’atmosfera. Una volta conclusa questa fase, i piloti ruoteranno Unity verso la superficie terrestre per il rientro, con una planata e infine l’atterraggio allo spazioporto.

Se tutto dovesse procedere secondo i piani, stando a quanto dichiarato da Michael Colglazier, Ceo di Virgin Galactic, la società ha già previsto un secondo volo (soprannominato Galactic02, il primo vero volo commerciale con a bordo passeggeri comuni) entro agosto, per poi puntare a voli spaziali commerciali che avranno una cadenza mensile.

Intanto, dopo l’annuncio, le azioni di Virgin Galatic sono cresciute di oltre il 40%, mentre nel mondo ha iniziato a salire l’entusiasmo all’idea di poter essere astronauti per una manciata di minuti: nonostante i prezzi proibitivi, che oscillano tra 250.000 e 450.000 dollari, sono già stati venduti più di 800 biglietti per un viaggio spaziale in grado di offrire ai suoi passeggeri viste panoramiche dallo spazio e l’opportunità di vivere qualche minuto in totale silenzio e in assenza di gravità.

Purtroppo, i tempi d’attesa saranno piuttosto lunghi dal momento che l’unico spazioplano oggi in funzione è in grado di trasportare al massimo 4 persone, equipaggio incluso.

È bene iniziare a mettersi in fila, dunque, per un viaggio ai confini dello spazio, verso l’infinito e oltre!

Leggi anche
La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen
frontiere
di Chiara Manetti 4 min lettura