Storie

21 ottobre 2022. Roma, Parigi, Teheran

Il primo turno delle consultazioni del Presidente della Repubblica per la formazione del nuovo governo italiano. Un inno all’amore in mostra nella capitale francese. Il ritorno in patria della scalatrice iraniana Elnaz Rekabi
Roma (Italia). Una guardia del Reggimento corazzieri al Quirinale durante il primo turno delle consultazioni del Presidente della Repubblica per la formazione del nuovo governo dopo le elezioni del 25 settembre. Oggi il secondo turno della prassi costituzionale che nei prossimi giorni dovrebbe portare alla nomina dei ministri e al giuramento dell'esecutivo.
Roma (Italia). Una guardia del Reggimento corazzieri al Quirinale durante il primo turno delle consultazioni del Presidente della Repubblica per la formazione del nuovo governo dopo le elezioni del 25 settembre. Oggi il secondo turno della prassi costituzionale che nei prossimi giorni dovrebbe portare alla nomina dei ministri e al giuramento dell'esecutivo. Credit: ANSA/FABIO FRUSTACI
Tempo di lettura 2 min lettura
21 ottobre 2022 Aggiornato alle 07:30
Parigi (Francia). Una donna davanti all’installazione ‘Love is the revolutionary energy’ dell’artista scozzese Robert Montgomery in mostra al Giardino delle Tuileries fino al 23 ottobre in occasione della fiera d’arte Paris+ organizzata da Art Basel.
Parigi (Francia). Una donna davanti all’installazione ‘Love is the revolutionary energy’ dell’artista scozzese Robert Montgomery in mostra al Giardino delle Tuileries fino al 23 ottobre in occasione della fiera d’arte Paris+ organizzata da Art Basel. Credit: EPA/TERESA SUAREZ
Teheran (Iran). Il quotidiano Sazandegi riporta una foto della scalatrice iraniana Elnaz Rekabi con il titolo “La decisione di Elnaz” in riferimento al suo rientro in Iran dopo aver gareggiato in Corea del Sud senza indossare il velo obbligatorio richiesto per le atlete iraniane. Rekabi si è scusata per il gesto definendolo un atto non intenzionale, ma gli attivisti per i diritti umani sospettano che siano dichiarazioni rilasciate sotto pressione.
Teheran (Iran). Il quotidiano Sazandegi riporta una foto della scalatrice iraniana Elnaz Rekabi con il titolo “La decisione di Elnaz” in riferimento al suo rientro in Iran dopo aver gareggiato in Corea del Sud senza indossare il velo obbligatorio richiesto per le atlete iraniane. Rekabi si è scusata per il gesto definendolo un atto non intenzionale, ma gli attivisti per i diritti umani sospettano che siano dichiarazioni rilasciate sotto pressione. Credit: EPA/ABEDIN TAHERKENAREH
Leggi anche
I corazzieri durante il primo ciclo di consultazioni politiche formali per il nuovo governo al Quirinale, il 20 ottobre 2022.
Politica italiana
di Giunio Panarelli 3 min lettura
Hijab
di Chiara Manetti 3 min lettura