Storie

20 settembre 2022. Llanarthne, Madre de Dios, New York

In Inghilterra, i volontari del National Botanic Garden of Wales alle prese con le api regine. In Perù gli indigeni cercano di difendere la loro terra. Negli Usa le nicchie del Metropolitan ospitano nuove opere
Llanarthne (Regno Unito). La squadra di apicoltura volontaria del National Botanic Garden of Wales controlla gli alveari per verificare che le api regine abbiano deposto le uova (Joann Randles/Cover Images via ZUMA Press)
Llanarthne (Regno Unito). La squadra di apicoltura volontaria del National Botanic Garden of Wales controlla gli alveari per verificare che le api regine abbiano deposto le uova (Joann Randles/Cover Images via ZUMA Press)
Tempo di lettura 1 min lettura
20 settembre 2022 Aggiornato alle 07:30

Madre de Dios (Perù). L’attivista ambientale Tatiana Espinosa nel cuore del Perù. Gli indigeni dell’Amazzonia negli ultimi anni vedono i loro territori sempre più minacciati da gruppi illegali per il disboscamento illegale, l’estrazione mineraria o il traffico di droga (EPA/PAOLO AGUILAR)
Madre de Dios (Perù). L’attivista ambientale Tatiana Espinosa nel cuore del Perù. Gli indigeni dell’Amazzonia negli ultimi anni vedono i loro territori sempre più minacciati da gruppi illegali per il disboscamento illegale, l’estrazione mineraria o il traffico di droga (EPA/PAOLO AGUILAR)

New York (Usa). I quattro trofei dorati, simbolo della vittoria e del potere, le nuove opere scelte per le nicchie della facciata del Metropolitan Museum (ANSA)
New York (Usa). I quattro trofei dorati, simbolo della vittoria e del potere, le nuove opere scelte per le nicchie della facciata del Metropolitan Museum (ANSA)