IPSE DIXIT

“È il momento della svolta, il mondo ci guarda” —— Sergio Mattarella Presidente della Repubblica

Tempo di lettura 2 min lettura
31 ottobre 2021 Aggiornato alle 11:19

“Gli occhi di miliardi di persone, di interi popoli, sono puntati su di noi e sui risultati che sapremo conseguire. Non dobbiamo consegnare a chi verrà dopo di noi un pianeta solcato da conflitti, le cui risorse siano state dilapidate, il cui ecosistema sia stato compromesso per l’egoismo di chi è stato incapace di coniugare la legittima aspirazione alla crescita economica e sociale con l’esigenza di tutelare ciò che non ci appartiene. Perché a nostra volta l’abbiamo ricevuto dalle precedenti generazioni”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale con i Capi di Stato e di Governo e gli altri partecipanti al G20.

Continua “Tocca a noi l’impresa di imprimere una svolta decisiva per superare questi fardelli. Il momento è questo. Sono fiducioso che i nostri Paesi risponderanno all’appello che viene dall’opinione pubblica mondiale. Ne saremo all’altezza se riusciremo a ritrovare il filo della collaborazione e il senso della responsabilità che l’odierna e crescente interdipendenza tra popoli e nazioni del pianeta ci impone”.

La pandemia ci ha insegnato “che nessuno è in grado di affrontare, da solo, problemi che riguardano la condizione generale dell’umanità”.

“In questo anno che ha visto la Repubblica italiana esercitare la Presidenza del G20, i nostri Paesi - sottolinea il Presidente - hanno lavorato alla ricostruzione di un tessuto socio-economico che la pandemia ha rischiato di lacerare nel profondo. È un’opera di ricostruzione che non può arrestarsi! È un nuovo punto di partenza al quale guardare per una più intensa stagione di collaborazione”. E infine ricorda che “su tutto incombe l’emergenza dei mutamenti climatici, sulla quale abbiamo cercato di mantenere alto il livello di ambizione per fornire risposte adeguate. Siamo inoltre consapevoli di come incida su questa fase l’esigenza di affrontare e risolvere questioni di grande rilievo quali la riforma del sistema del commercio internazionale e la transizione digitale”.