Culture

Oscar, Sorrentino scelto per rappresentare l’Italia

“È stata la mano di Dio” del regista napoletano è il film italiano scelto nella selezione per il miglior film internazionale agli Oscar
Paolo Sorrentino e Filippo Scotti, premiati al Festival di Venezia 2021 con "E' stata la mano di Dio"
Paolo Sorrentino e Filippo Scotti, premiati al Festival di Venezia 2021 con "E' stata la mano di Dio"
Tempo di lettura 2 min lettura
26 ottobre 2021 Aggiornato alle 12:38

Napoli, metà anni Ottanta, l’attesa di Diego Armando Maradona si legge in ogni volto, in ogni vicolo della città, compresa quella di Fabietto, protagonista di “È stata la mano di Dio”, il nuovo film di Paolo Sorrentino.

Dopo l’Oscar per “La Grande Bellezza„ il regista napoletano torna a rappresentare l’Italia per il 2022 con “È stata la mano di Dio”, votato dalla Commissione di selezione istituita dall’Anica in vista della 94ma edizione degli Academy Awards per la categoria “International Feature Film Award”.

La pellicola, presentata al Festival di Venezia 2021 dove ha vinto il gran premio della giuria e il premio Mastroianni al giovane protagonista Filippo Scotti, concorrerà per la shortlist che includerà i 15 migliori film internazionali selezionati dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences e che sarà resa nota il 21 dicembre 2021.

In uscita a fine novembre nelle sale e su Netflix, il film racconta la storia di Fabio, un adolescente della buona borghesia napoletana, alter ego cinematografico di Paolo Sorrentino. Una storia personale, autobiografica, familiare e di crescita; a fare da cornice la Napoli degli anni Ottanta, il tifo e l’attesa per Diego Armando Maradona grazie al quale la città non sarà mai più la stessa.

Dovremo attendere fino all’8 febbraio 2022, quando ci sarà l’annuncio ufficiale di tutte le nomination, per sapere se Sorrentino tornerà a Los Angeles il 27 marzo per la cerimonia di consegna degli Oscar.