Culture

Oggi è la Giornata internazionale dei musei

Si celebra ogni anno il 18 maggio per sottolineare l’importanza formativa e sociale di questi luogo. Tante le iniziative e agevolazioni in programma per viverla al meglio
Credit: Li Jing/Xinhua via ZUMA Press
Tempo di lettura 5 min lettura
18 maggio 2024 Aggiornato alle 11:00

Rappresentano la storia, la tradizione, l’arte, la cultura e da qualche tempo anche la tecnologia e l’innovazione. Sono un contenitore attivo di mondi e storie straordinarie di cui tutti noi dovremmo fare tesoro. Sono i musei, che ogni anno il 18 maggio, dal 1977, vengono celebrati grazie a Icom (International Concil of Museum) che ha ideato e organizzato la Giornata internazionale dei musei (International Museum Day – IMD).

Questo importante momento di condivisione programma ogni anno con un tema specifico, una serie di eventi innovativi e attività che coinvolgono il pubblico, per dimostrare quanto i musei oggi possano essere istituzioni al servizio della società. L’obiettivo della Giornata internazionale dei musei è infatti rendere tutti consapevoli che questi ultimi sono un importante mezzo di scambio culturale, arricchimento e cooperazione fra i popoli.

Storia e obiettivi

La Giornata internazionale dei musei è stata creata nel 1977 con l’obiettivo di proteggere il patrimonio culturale e naturale dell’umanità e per promuovere lo sviluppo di queste istituzioni culturali come centri di conoscenza e scambio culturale. Promotore di questo il Consiglio internazionale dei musei, un’organizzazione non governativa che rappresenta i professionisti di queste strutture di tutto il mondo.

La giornata è importante proprio per far conoscere il lavoro di queste figure professionali. L’idea è quella di coinvolgere il pubblico su temi culturali attraverso eventi speciali, mostre e attività, promuovendo così l’accessibilità dei musei indipendentemente da ragioni socio-economiche o da barriere fisiche e cognitive.

Questo include anche la valorizzazione delle nuove tecnologie per narrazioni coinvolgenti ed esperienze museali più dinamiche.

Tra gli obiettivi anche quello di favorire una cooperazione tra musei di diverse nazioni, incoraggiando lo scambio di esposizioni e risorse per valorizzare il patrimonio delle diverse culture del mondo.

Il tema di quest’anno

La Giornata internazionale dei musei ogni 18 maggio sceglie una tematica diversa sulla quale sviluppare varie attività ed eventi. Quest’anno il tema è “Musei per l’Educazione e la Ricerca”, voluto per sottolineare il ruolo educativo e culturale di questi luoghi, come centri dinamici di diffusione della creatività, della ricerca e delle nuove idee.

Un intento da sempre perseguito, come dimostra il lavoro dell’imperatrice Maria Teresa d’Austria che nel 1776 fondò, all’interno del Palazzo Brera a Milano, una collezione di opere con finalità didattiche (calchi, dipinti, disegni), per tutti gli allievi artisti della sua corte. Queste opere poi divennero il nucleo originario della Pinacoteca di Brera.

Dal 2020 poi ogni anno questa giornata sostiene alcuni Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Quest’anno l’attenzione sarà in particolare sull’Obiettivo 4 sull’educazione e qualità, che vuole garantire l’opportunità di apprendimento permanente per tutti. La Giornata Internazionale dei musei 2024 sostiene anche l’Obiettivo 9 sull’industria, innovazione e infrastrutture, per promuovere un’industrializzazione inclusiva e sostenibile e favorire l’innovazione unita alla tradizione.

Le iniziative in programma

Per la Giornata internazionale dei musei, ogni anno vengono create molte attività ad hoc, come aperture straordinarie, visite guidate, conferenze, spettacoli dal vivo, laboratori interattivi o mostre speciali. Ogni museo può gestire e organizzare come meglio crede la giornata quindi è importante controllare sul sito del museo stesso o del Comune a cui si fa riferimento, info, orari e modalità per ogni attività.

Tra gli eventi patrocinati da Icom a Milano c’è “Musei e Imprese verso la cultura dell’inclusività e dello sviluppo sostenibile” – convegno e laboratorio in Triennale, due tour guidati in Fondazione Luigi Rovati e all’ ADI Design Museum.

Molti musei nel capoluogo lombardo effettuano inoltre aperture straordinarie e a tariffa ridotta come a esempio Gallerie d’Italia dove l’ingresso è fino alle 24.00 al costo di 1 euro.

Roma offre un ricco programma di eventi per questa giornata dove molti musei sono a ingresso gratuito o a tariffa agevolata come Centrale Montemartini, Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali, Museo dell’Ara Pacis, Museo di Roma, Museo Napoleonico, oltre al Museo di Roma in Trastevere, Museo Pietro Canonica.

Il 18 maggio insieme alla Giornata Internazionale dei Musei si celebra anche la Notte Europea dei Musei Nuit Européenne des Musées, che fa capo al Ministero della Cultura francese ed è patrocinata da Unesco, Consiglio d’Europa e Icom. Lo scopo dei due eventi, in cui i musei statali offrono un’apertura straordinaria serale al costo simbolico di 1 euro, è quello di promuovere l’identità culturale europea in tutti i Paesi dell’Unione.

Leggi anche
Arte
di Valeria Pantani 3 min lettura
Infanzia
di Elisabetta Ambrosi 7 min lettura