Culture

3 podcast imperdibili per l’emancipazione femminile

Anche se la Giornata Internazionale dei diritti delle donne è ormai alle spalle, non bisogna mai smettere di battersi per un mondo davvero equo, anche facendosi ispirare da ascolti mirati
Tempo di lettura 4 min lettura
10 marzo 2024 Aggiornato alle 18:00
  • Indice dei contenuti
  • Scatenate - Libere dalle catene, Mapi Danna, Storie Libere
  • She, Green, Elisabetta Tola, Chora Media
  • Carpa’tips, Anna Lai, La Carpa Agency

Soltanto nell’ultimo anno 44.000 madri hanno lasciato il lavoro dichiarando di non riuscire a conciliare la vita privata con quella professione. Un dato che per molti giorni ha riempito i giornali, ma che avrebbe fatto molto più scalpore se fosse stato riferito agli uomini.

Già, perché nel 2024 in fondo questo fatto è ancora considerato accettabile. Certo, non da tutti, ma le voci di chi sostiene che non sia giusto sono considerate fuori dal coro e spesso rimangono isolate, o vengono ascoltate per la stessa durata di una canzone e poi dimenticate. Opinioni lasciate ai margini, sottovalutate, quando invece dovrebbero essere urlate e prese come esempio.

Venerdì si è celebrata la Giornata internazionale della Donna, anzi dei suoi diritti, e in tutta Italia si sono svolti cortei e manifestazioni con grande partecipazione, per chiedere che i diritti siano davvero tali per tutte. Il giorno dopo, però, molta di quella determinazione è svanita e a rimanere sono state solo le voci di chi ci crede davvero e continua a lottare per arrivare a un vero cambiamento, in contrapposizione a chi definisce l’8 marzo una festa e si dimentica in fretta del suo significato.

I tre podcast di oggi, proprio come chi ogni giorno porta avanti la lotta con convinzione, mirano a essere una spinta all’azione per far capire che un cambiamento è doveroso, anche e soprattutto di fronte all’apparente silenzio.

Scatenate - Libere dalle catene, Mapi Danna, Storie Libere

C’è chi ce l’ha fatta. Con coraggio, determinazione e non poche sconfitte, certo, ma ce l’ha fatta a liberarsi da una vita che non era la sua e finalmente essere felice.

È su di loro che dobbiamo porre lo sguardo quando di fronte all’ennesimo pregiudizio una donna viene sorpassata ingiustamente da un uomo. È a loro che dobbiamo pensare quando all’ennesima porta chiusa in faccia decidiamo di provare a bussare ancora. A loro, per capire che una storia non mai è isolata, ma è la storia di tutte, nel bene e nel male.

Scatenate, prodotto da Storielibere e in programmazione sulle principali piattaforme streaming, senza mai dimenticare come al mondo si celino catene invisibili, schiavitù sociali e vincoli culturali, dà espressione a chi in modo sorprendente, questi limiti li ha trasformati in opportunità. E lo fa per sottolineare che una via d’uscita è possibile, per tutti. Anzi, per tutte.

Attraverso incontri e interviste costruisce un progetto narrativo che rivela come ci si possa assolvere dall’apparente impossibilità di agire. Insieme. Perché è solo così che si possono perseguire i sogni e valorizzare il proprio potenziale.

She, Green, Elisabetta Tola, Chora Media

Non si dirà mai abbastanza: in Italia, e nel resto del mondo, le donne sono pioniere anche nella difesa del Pianeta. Ma non solo negli ultimi anni, da sempre.

Ed è così che inizia il progetto She, Green, con un obiettivo chiaro e ben definito: “dar voce alle lotte tenaci e coraggiose, talvolta anche solitarie e osteggiate, di donne che non accettano di sacrificare il bene comune alle ragioni di uno sviluppo diseguale e ingiusto”, come spiega la sinossi ufficiale, che esprime perfettamente lo scopo di Chora Media in questo podcast.

She, Green è un simbolo di chiarezza, verità e pari diritti, basato sulla ferma convinzione che la tutela del Pianeta sia il tessuto connettivo su cui si debba costruire una società equa. Per comunicare questo messaggio si avvale dei racconti avvincenti delle donne che hanno plasmato il passato e con determinazione continuano a forgiare il presente. She, Green è una storia di vita vera e di dedizione che esplora le vicende di chi ha difeso, e difende, il diritto di vivere in un ambiente sano e sostenibile.

Carpa’tips, Anna Lai, La Carpa Agency

In una società in cui la parità di genere e l’empowerment femminile sono spesso solo termini usati durante le giornate internazionali o gli eventi dedicati, c’è chi con coraggio cerca di fare in modo che da obiettivi le pari opportunità diventino realtà.

A farlo è anche questo podcast, che si distingue per il suo modo di comunicare e per essere un invito a modificare la propria prospettiva. Un progetto che non vuole solo narrare storie di successo, ma agire come catalizzatore del cambiamento.

Il mondo ha bisogno di queste voci perché solo attraverso la consapevolezza e l’apertura degli occhi si possono fare reali passi avanti. Carpa’tips non è solo una serie streaming da ascoltare, ma una risorsa rivoluzionaria per pensare attraverso voci autentiche e storie uniche che si uniscono al coro. Con questo obiettivo, il podcast offre suggerimenti pratici e mette in luce come le possibilità di successo per le donne debbano essere necessariamente le stesse in tutto il mondo.

Leggi anche
podcast
di Chiara Bernardini 5 min lettura
podcast
di Chiara Bernardini 5 min lettura