DONNE, pagine di vita

Donne con loro paure, dubbi, incertezze. Protagoniste in positivo del libro "Donne, pagine di vita", scritto da Maria Grazia Distefano. Una raccolta breve ma intensa e ricca di pathos, di racconti che proiettano il lettore nella spaccato del vissuto di donne comuni che come canne al vento si piegano ma non si spezzano. Ogni racconto è una storia a se stante. Storie belle ed emozionati come quella di Matilde madre di Luca un bambino down, abbandonata da un padre vigliacco e infame e costretta giornalmente a convivere con la diffidenza e la cattiveria della gente comune, spaventata dalla "diversità" del figlio down.

Dopo averci narrato "il muro della diversità", la scrittrice tratta il tema del tradimento. Di quando due, all’interno di un rapporto di coppia ormai logoro e morente, cominciano a guardarsi intorno per ritrovare stimoli ormai persi, per sentirsi nuovamente vivi. Altro tema trattato è quella della violenza gratuita subita da una povera donna da parte di un marito violento, meschino, ubriacone, che si trasforma da principe azzurro, in schifoso carnefice. Un boia orrendo che percuote in maniera cruenta una donna che non vede più come la sua donna, ma come un oggetto "inutile" da percuotere violentemente per scaricare le proprie frustrazioni. Un elemento che caratterizza i racconti raccolti nel libro "Donne, pagine di vita" il trattare temi di attualità.

Quali la diversità, i tradimenti coniugali, la violenza coniugale, la crisi economica.

Temi trattati con naturalezza, con linearità. In grado di impegnare il lettore dall'inizio fino alla fine di ogni singolo racconto. La scrittrice riesce a descrive con sapiente sintesi, il mare di molteplici sensazioni, emozioni che una madre prova nell’incontrare, sotto mentite spoglie, la figlia abbandonata in tenera età. Un destino crudele che ancora una volta, la pone di fronte ad una realtà difficile, complicata da gestire. Racconti che hanno in comune un elemento chiave: la capacità delle donne di essere abili menzognere ma anche dispensatrici di una saggezza infinita, come si può evincere nel racconto "Aliti di vento". Maria Grazia Distefano in queste pagine di vita" ha condotto il lettore per mano lungo un cammino ricco di colpi ad effetto, dove stupidi stereotipi, crisi di coppia, crisi economica e tanti altri aspetti ancora, vedono protagoniste donne che mostrano di essere delle rocce in grado di reagire a qualsiasi avversità.

 

Share

EDITORIALE

Elena Caruso

Libertà incatenata

    Ripercorrere la storia ha un senso, così come ricordare il nostro passato ha una ragione. Non si tratta di rileggere libri morti o rievocare vicende estinte, ma, più semplicemente, si cerca di comprendere, di decifrare fatti che oggi sono sotto... Continua

Elena Caruso | Sabato, 19 Settembre 2015

Flash News

Banner
Banner